Il rispetto…prima di tutto

Il rispetto ed il fair-play sono due elementi fondamentali quando si calcano i parquet di basket. Ma a volte possono succedere esempi in negativo che ci devono far riflettere. Partita di minibasket degli Aquilotti (9-10 anni) tra Cusano Milanino e Gerardiana Monza. Durante il match un genitore della Gerardiana ha inveito ripetutamente contro l’arbitro, un ragazzino di 14 anni,  a suo dire colpevole di aver concesso dei favori arbitrali agli avversari. Così coach Roberto Perego della Gerardiana Monza, 70 anni ma una vita sui parquet ad insegnare questo bellissimo sport ai più piccoli, ha deciso di interrompere la gara e ritirare la propria squadra dopo essersi scusato con l’arbitro. “Capisco la competizione. Ma non posso accettare un comportamento del genere. In palestra ci deve essere rispetto. Non può, e non deve passare in alcun modo, il messaggio per cui tutto sia lecito in nome della vittoria.” Un gesto drastico ma di grande valore, apprezzato anche da Maurizio Cremonini Responsabile Nazionale Minibasket che ha scritto una lettera di elogio al coach, che ci deve far riflettere su come il rispetto di chi è in campo viene prima di tutto.

download

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...