Riflessione sui giovani

IL SENSO DEL DOVERE NEI GIOVANI D’OGGI ESISTE ANCORA?

Il “dovere” è un obbligo morale e se mi trovo a fare qualcosa con entusiasmo non sento fatica, costrizione e non ho ripensamenti.
Fare il proprio dovere sembra facilissimo, scontato, ma non è così. Non è così perché presuppone un carattere ben delineato, formato, cosciente, capace di applicare quei principi e quei valori che danno un senso compiuto all’esistenza individuale e comunitaria.
Il “dovere” richiede sempre un piccolo sforzo, può essere ripetitivo, persino banale, a volte noioso, ma si lega pur sempre alla parte nobile del nostro essere, quella morale, quella che sovrintende i comportamenti, gli atti, le azioni e i modi di essere.
Quante volte ho sentito dire da molti genitori: “Devi studiare, devi essere educato, se vuoi qualcosa devi impegnarti, se prendi un impegno devi mantenerlo, etc.”, ma spesso tutte queste sollecitazioni cadono nel vuoto.
Il dovere ci mette alla prova, ci pone di fronte a noi stessi, scuote la nostra natura, la sollecita, la fortifica, la allena alle grandi prove, le fa capire che anche una piccola azione può cambiare il nostro mondo e quello che ci ruota attorno.
“Caro giovane d’oggi” metti da parte per un po’ il cellulare, leggi, creati un hobby interessante, fai del movimento, impegnati, non adagiarti, la vita è fatta di impegni morali, di obblighi e di doveri.
Fare il proprio dovere è bellissimo, fa salire il livello di autostima, fa scoprire la forza e la bellezza che portiamo dentro, ci fa sentire in armonia con la comunità nella quale viviamo.
“Il dovere è la carta di credito di un cittadino” e in molti casi presuppone l’ubbidienza, soprattutto quando la pigrizia o la superficialità s’impadroniscono delle nostre leve di comando.
Sono tutti pigri e indolenti i giovani d’oggi?
Hanno il senso del dovere?
Le Agenzie Educative hanno fatto il loro dovere nei loro confronti? La Famiglia? La Scuola, le Società Sportive?
E se non l’hanno fatto c’è sempre tempo per recuperare il “gap”!
Io credo nei giovani d’oggi, sono il nostro futuro, ma devono recuperare alcuni valori che hanno perso per strada: l’umiltà, il rispetto, l’Educazione, l’amicizia, il “senso del dovere” e l’ubbidienza!
Viviamo in una società dove spesso l’ubbidienza è diventata un ricordo sbiadito e dove si cerca sempre di far prevalere quella furbizia un po’ trasgressiva che ci rende importanti, ma è una gioia effimera!
Purtroppo di questi tempi, spesso assistiamo ad una proliferazione di “libertà liberticide”, che danno una parvenza di legalità assistita, ma che di fatto avvallano una sorta di schizofrenia libertaria, sulla quale ciascuno innesta le proprie verità.
Il dovere ha un altissimo valore educativo e formativo, educhiamolo e coltiviamolo!

Prof. Maurizio Mondoni

canestro-basket-palla-canestro-reclinabile-norme-fiba

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...